PROGETTI NEL SOCIALE

Riteniamo l'Arte e il Teatro in particolare un meraviglioso strumento di conoscenza di sé e dell'altro da sé. La nostra mission è di lavorare per un teatro necessario ed inclusivo, capace di abbattere le barriere sociali e di mettersi al servizio dell'umanità contemporanea e del suo benessere psicofisico.

Negli anni la Policardia ha preso parte attivamente ad iniziative nell’ambito del sociale e dello scambio interculturale tramite lo strumento dell’arte teatrale, coinvolgendo enti e associazioni specializzate come l'ARCI Sociale Pisa Progetto S.P.R.A.R, PAIM Cooperativa Sociale Onlus, i Centri di accoglienza la Tinaia di Cascina e la Misericordia di Torre del Lago Puccini, Scuola Mondo di San Giuliano Terme e i Centri di Salute Mentale ASL5 di Pisa, la cui costante collaborazione ha permesso la creazione di molteplici progetti di incontro e scambio creativo.
La Policardia Teatro ha inoltre terminato la residenza Concorda sviluppata in collaborazione con la scuola di teatrodanza MovimentoInActor di Pisa, un percorso di formazione e creazione teatrale nell’ambito migratorio durato tre anni.

Un progetto è stato ideato dal direttore artistico Andrea Elodie Moretti, dagli attori Gabriele Finzi e pietro Anastasi, in collaborazione con la direttrice artistica di MovimentoInActor Flavia Bucciero:
In questo progetto abbiamo collaborato con:

  • Centro di prima accoglienza La Tinaia – Cascina (PI)
  • Arci Sociale Pisa Progetto SPRAR (PI)
  • Centro di prima accoglienza Misericordia Torre del Lago (LU)
  • Scuola Mondo S.Giuliano Terme (PI)
Il progetto ha visto la partecipazione complessiva di più di un centinaio di persone, molte provenienti dall’Africa, dall’Asia, e anche molti bambini di etnia Rom.

Sono stati tre anni pieni di sorprese e incontri, ogni giorno era diverso poiché era diversa la composizione del gruppo di lavoro. Questo progetto, attraverso ogni suo singolo incontro, ha cambiato profondamente il nostro modo di lavorare, e ci ha dato maggiore consapevolezza della funzione sociale e comunitaria del racconto e del teatro.